Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home Info Autori Biografie Autori  Elenco periodici Cerca Badolato Link

Archivio

Altro spazio Estinti Gestionale
Articolo meno letto:

Autore:     Data:  
WebCam su badolato borgo


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2005 - Anno: 11 - Numero: 4 - Pagina: 44 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

“NGHìNGARI-NGHìNGARI-NGONA”

Letture: 1232               AUTORE: Mario Ruggero Gallelli (Altri articoli dell'autore)        

Credo che nessun bambino alla vista di un adulto nei momenti di riposo, seduto con le gambe a cavalcioni, non sia stato tentato di fare “cavalluccio”. In tempi passati i nostri nonni facevano coincidere i loro rari momenti di quiete con quelli fisiologici di noi bambini: con abilità, ci ponevano a cavallo sul collo del loro piede penzolone, con le braccia conserte sul proprio ginocchio e la testa su di esse poggiata, trasformavano quel piacevole dondolio in una dolce ninna nanna. Noi, piccoli osservatori, consapevoli del benevolo inganno, prendevamo spunto da quel rito per ricavarne un gioco. Si designava il capogioco a cui affidare non solo la guida dello stesso ma anche il montepremi che si andava a costituire (monetine, bottoni, figurine), con il versamento di ciascun partecipante. Il concorrente per primo sorteggiato si sistemava a cavallo sul collo del piede di colui che guidava il gioco. Con gli occhi tappati dalle sue stesse mani e la testa china, aspettava la filastrocca ritmata dal maestro di cerimonia: Nghìngari nghìngari ngona, quantu corna tena la crapa? E domàna a mmenzijòrnu cu’ ti lu sona ’stu bbellu cornu? Quantu su’ cchisti?. Conseguentemente alla domanda, dal pugno chiuso del conduttore si schiudevano alcune dita di cui il concorrente doveva indovinare il numero. Se, ad esempio, erano quattro e la risposta era invece tre o altro la cantilena continuava: si quattru dicìvi tu megghju facìvi, quattru non dissi, quantu su’ cchisti?. Si proseguiva così fino a quando il concorrente non riusciva ad azzeccare il numero esatto delle dita, sfruttando comunque le possibilità di tentativi preventivamente concordati, falliti i quali toccava al giocatore successivo tentare di indovinare, e magari di impossessarsi, dell’intero malloppo.
noleggio lungo termine noleggio lungo termine www.panificiopilato.it www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa

E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it

noleggio lungo termine noleggio lungo termine www.panificiopilato.it www.sistemic.it bed and breakfast soverato la villa www.sistemic.itwww.panificiopilato.itwww.panificiopilato.it