Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


HomeInfoAutoriBiografiePeriodiciCercaVideoLinkArchivioAltro spazioEstintiGestionale
Articolo meno letto:
Badolato Superiore: un paese che vuole vivere.
Autore:Marina Gervasi     Data: 30/04/1994  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2003 - Anno: 9 - Numero: 4 - Pagina: 10 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

NATALE-PERDONO

Letture: 153               AUTORE: Vittorio Sorrenti (Altri articoli dell'autore)        

Vi è per le vie odore di camini
in questo scarno borgo di paese
e luci e fiabe rosso-fiamma e oro
per la felicità di chi ha cuore.

Giunse commosso un “Osanna-auguri!”
fra gli spini del cuore e della mente
paralizzata da sorpresa-orgoglio.
Non suggerì rimbrotti o conforto
ma un titubante: “Sei proprio tu figliola?”
che incenerì barriere di cristallo
fragili al dolore-incomprensione
per l’amor proprio che non va offeso.

“è Natale, figliola, ed è perdono.
Anch’io son solo ed ho pregato tanto
ornando un alberello di speranza.
Il presepe mai più, troppi ricordi,
troppa gioia e tutto troppo tutto…
Ma non pensiamo a questo, riviviamo”.

Sentì all’altro capo un brusco “clic”
ed il silenzio si spezzò in pianto
“Ah figlia, figlia, adorata figlia!
Forse pochi gettoni: la tua cena
col dèmone assurdo di quel vizio
che ha stomaco vorace e non s’acquieta”.

Dedicò le sue lacrime al perdono
e furon stelle nella Santa Notte.
Lieve bussare si mutò in certezza
e fu luce nel buio dei rimpianti
per altro “Osanna-auguri papà caro!”
in un abbraccio di festa a nuova vita.




E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it