Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
RACCONTI BREVI
Autore:     Data: 30/12/2020  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2005 - Anno: 11 - Numero: 4 - Pagina: 22 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

UNINTITOLAZIONE DOVUTA

Letture: 612               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

Lintitolazione a Giuseppe Larocca del campo sportivo di Badolato Marina , senza dubbio, un avvenimento di portata storica, per questo paese e per lintero Comprensorio. Una cerimonia, quella alla quale abbiamo partecipato, esaltante e rara qui da noi. La precedente risale al 14 luglio 2002, giorno dintitolazione, su iniziativa de La Radice, di una piazza della Marina al glottologo tedesco Gerhard Rohlfs che tanto ha amato la Calabria. Ancora prima stata intestata a Tommaso Campanella la Scuola Media. Nel 1956, il 14 marzo, c stata la cerimonia di benedizione della chiesa SS Angeli Custodi, sempre nella Marina. Ma non si trattato di una intitolazione.
Noi ne scriviamo oggi -consapevoli, peraltro, di venire letti dopo circa due mesi dallavvenimento, data la trimestrale cadenza di questo periodico- non certo per farne cronaca, anche perch stata egregiamente realizzata dalle numerose testate giornalistiche e da tutte le nostrane emittenti televisive, compresa RAI 3, ma perch, convinti della notevole valenza storico-culturale dellavvenimento, intendiamo soddisfare alcune precise e non trascurabili esigenze. Intanto vogliamo partecipare la storica notizia a tutti i lettori che per motivi vari non erano quel giorno con noi a Badolato Marina. E pensiamo, in particolare, alle migliaia di Badolatesi, di prima di seconda e di terza generazione, sparsi per le vie del mondo, amici che il 23 novembre non hanno avuto il piacere di assistere alla partita di calcio giocata in onore di Pep Larocca tra lU.S. Badolato e lU.S. Catanzaro; non hanno ascoltato le parole sincere e talvolta commosse pronunciate dal podio da rappresentanti della politica, della pubblica amministrazione, della cultura, dello sport; non hanno avuto la rara occasione di vedere il campo sportivo di Badolato Marina gremito di gente qui pervenuta per partecipare a una di quelle manifestazioni che sono valide espressioni di crescita della societ civile. Ne scriviamo perch vogliamo assicurare alla storia -nel modo migliore, presumiamo- una pagina di sport, di cultura, di vita, tra le pi significative e qualificanti di una Comunit. Non dimentichi, tra laltro, della non solo civica sofferenza che siamo costretti a vivere quando, per numerosi e forse comprensibili ed anche perdonabili motivi, non riusciamo a trovare -nonostante ogni scavo- motivazioni e date dordine toponomastico, utili ad illuminare preziosi segmenti della nostra storia.
Ne scriviamo, inoltre -e siamo lieti che sia toccato a noi di farlo- perch con tale intitolazione si vogliono esaltare alcuni tra i migliori sentimenti umani. Pep Larocca, difatti, oltre che essere un serio professionista e un affermato imprenditore, ha profuso notevoli e qualificate energie nellesclusivo interesse della Comunit di appartenenza, ricoprendo per tredici anni la carica di presidente dellU.S. Badolato, contribuendo cos, con tenacia ed abnegazione, con signorile umilt, alla crescita sportiva e quindi socio-culturale di tanti ragazzi e giovani di Badolato. Non si pu quindi che plaudire alliniziativa dei dirigenti della nostra U.S. e dellAmministrazione Comunale per avere scelto un cos degno uomo al quale intitolare il pi emblematico spazio sportivo del nostro paese.
Ne scriviamo anche -nella speranza che nessuno ce ne vorr- perch Pep Larocca noi labbiamo avuto solerte e sensibile compagno di lavoro alla nascita de La Radice e nei suoi primi anni di vita, per cui abbiamo avuto la possibilit di conoscere e di apprezzare le sue migliori doti di uomo e di cittadino.
Ne scriviamo, infine, per assicurare allarchivio della societ badolatese i tre seguenti documenti che pi di tante altre nostre od altrui parole stigmatizzano la figura e lopera del presidentissimo nostro amico Pep Larocca.

COMUNE DI BADOLATO
Provincia di Catanzaro

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

N. 13 DATA 30/07/2004

OGGETTO: Stadio comunale Via Aquilia Badolato Marina - Intitolazione al compianto
Concittadino Giuseppe Larocca

Lanno duemilaquattro, add TRENTA del mese di LUGLIO, alle ore 19.15 si riunita la Giunta Municipale, appositamente convocata, con la presenza dei Sigg.:
MENNITI Andrea - Sindaco
CRINITI Nicola - V. Sindaco
LANCIANO Raffaele - Assessore
LEUZZI Antonio G. -
PIROSO Pietro -
PULTRONE Teresa S. -
CRINITI Assunta -

.omissis.

Giuseppe Larocca stato lautentico fondatore dellUnione Sportiva Badolato, in quanto il Badolato, sebbene lassociazione gi esistesse in precedenza, stato grazie alla Sua iniziativa che a cavallo fra gli anni 70 e gli anni 80 essa ha preso realmente corpo dandosi una compiuta struttura organica ed assumendo concreta operativit.
Infatti, Giuseppe Larocca pervenne a coinvolgere fattivamente i vecchi associati ed acquisirne di nuovi, impegnandoli a contribuire allattivit sociale sia finanziariamente sia con la propria opera personale. Ne deriv che finalmente la squadra pot essere adeguatamente attrezzata, organizzata ed allenata, ed avere comunque alle spalle il supporto di una societ sportiva efficiente e in grado di dotarla di tutti i mezzi necessari per far fronte agli impegni di campionato. Tanto che riusc in breve nellimpresa allepoca difficilissima di conseguire la promozione dalla terza alla seconda categoria interprovinciale, giocando numerose stagioni ad altissimo livello.
Ci che per maggiormente degno di nota lo spirito con il quale Giuseppe Larocca resse sempre la societ. Uno spirito del tutto alieno da qualsiasi logica commerciale o speculativa, ma attentissimo alla funzione formativa di valorizzazione delle potenzialit individuali che lo sport, il vero sport, deve avere.
Mai sollecit i ragazzi alla ricerca di facili guadagni n mai stimol gli stessi ventilando promesse o prospettive di utilit, ma sempre li incoraggi paternamente a perseguire il proprio miglioramento atletico e umano ed a sentire lo sport come palestra di vita, dedicando particolare attenzione ai giovani in situazioni familiari e personali difficili per i quali lo sport poteva diventare occasione e strumento di onesta formazione sociale.
Quasi prevedesse il sostanziale dissesto di tante altre societ calcistiche e del mondo del calcio in generale, che il prevalere delle logiche speculative ha finito col determinare; basti pensare a tutti gli episodi che ormai da anni le cronache quasi quotidianamente devono registrare.
In conclusione, dunque, si trattato di un raro esempio di un dirigente sportivo capace di coniugare lefficienza tecnica con la solidit dei principi morali e la sensibilit sociale. E proprio con riferimento a tale sensibilit si deve ritenere che Gli sarebbe particolarmente grato il riconoscimento che si pensato di tributarGli: in effetti tra tutte le molteplici realizzazioni della Sua vita operosa, ci di cui andava pi orgoglioso erano i successi ottenuti in campo sportivo perch, come diceva, lo sport , forse, per una comunit il luogo principale dove poter trovare o ritrovare coesione, solidariet e senso della propria identit.
Raffaele Lanciano

LA GIUNTA MUNICIPALE

Premesso che in questo Comune esistente da diversi anni uno stadio Comunale ubicato nella Via Aquilia della Frazione Marina, mai intitolato;
Considerato che si rende necessario procedere allintitolazione dello stadio comunale sopra citato;
Vista la proposta presentata dallAssessore Raffaele Lanciano;
Evidenziato che, per come illustrato nella predetta relazione, il Signor Larocca si dimostrato un dirigente sportivo capace di coniugare lefficienza tecnica con la solidit dei principi morali e la sensibilit sociale.
Ritenuto, pertanto, per i motivi riportati nella relazione, che lo stadio in parola debba essere intitolato al Signor Giuseppe Larocca;
Visto il parere favorevole del responsabile sotto il profilo della regolarit tecnica;
Con votazione unanime espressa nei modi e nei termini di legge;

DELIBERA

Per i motivi in narrativa esposti e che qui si intendono integralmente trascritti

1) Di intitolare lo Stadio Comunale ubicato nella Frazione Marina alla Via Aquilia a Giuseppe Larocca - Presidente U.S. Badolato;

........................................omissis........................................

Approvato e sottoscritto

IL SINDACO PRESIDENTE IL SEGRETARIO COMUNALE
f.to Ins. Andrea Menniti f.to Dr. Vincenzo Prenestini

..pubblicata allAlbo Pretorio Comunale per 15 giorni dal 09 AGO 2004

INTERVENTO DEL SINDACO ANDREA MENNITI alla cerimonia
del 23 novembre

Nel ringraziare quanti prendono parte a questa importante quanto significativa cerimonia, a nome mio personale e dellAmministrazione Comunale di Badolato porgo a tutti calorosi saluti, particolarmente ai congiunti del caro Pep Larocca: alla Signora Rita, al giovine figlio avvocato Enzo, allanziana mamma, al fratello Pasquale, alla sorella Teresa.
Io personalmente sono veramente lieto che sia toccato a me e alla mia Amminnistrazione di onorare uno dei pi nobili figli di Badolato del ventesimo secolo.
Noi, difatti, intitoliamo oggi questa bella struttura sportiva ad un uomo che in tutta la sua vita, purtroppo prematuramente stroncata, stato per tutti validissimo esempio di operosit innanzitutto, evidenziata attraverso una seria attivit professionale e imprenditoriale che ha prodotto sviluppo e crescita non soltanto entro i confini di questo Comune.
Intitoliamo il campo sportivo di Badolato ad un uomo che ha saputo coniugare -cosa oggi un po rara- sviluppo economico con solidariet ed impegno socio-culturale, dedicando buona parte della sua vita alla dirigenza dellU.S. Badolato, alla quale ha saputo dare, con intelligente metodicit, limpulso e lorganizzazione che hanno fatto della Societ affidatagli una solida palestra di educazione allattivismo, al rispetto delle regole, al sano agonismo per tante generazioni di ragazzi e di giovani, che in lui hanno sempre avuto fiducia.
Oggi, che le devianze diventano spesso regola in tutti i settori della vita, non ultimo quello sportivo, i nostri giovani possono ritrovare in Pep Larocca un riferimento per crescere in sanit, onest, solidariet: categorie dello sport nel quale il Presidente Larocca ha sempre creduto.
INTERVENTO DELLA PRESIDENTE
DELLASSOCIAZIONE CULTURALE LA RADICE ASSUNTA LAROCCA

Rappresento lAssociazione Culturale LA RADICE della quale Giuseppe Larocca, per noi Pep, faceva parte ed a nome di tutti i Soci che porgo il saluto p cordiale e sincero a tutti i convenuti e in particolare ai suoi familiari.
Agli Amministratori Comunali esprimiamo la nostra gratitudine per aver riconosciuto al nostro concittadino Giuseppe Larocca il merito di aver sostenuto, incoraggiato e seguito per molto tempo i giovani calciatori dellU.S. Badolato, condividendo le loro ansie e le loro paure. E sono proprio loro che oggi, in questo campo che porter il suo nome, sprigioneranno le loro giovanili e gioiose energie in omaggio alla Sua memoria.
Ai Dirigenti dellU.S. Catanzaro e U.S. Badolato, nonch ai ragazzi che compongono le due squadre, gli auguri pi fervidi de LA RADICE per successi sempre pi grandiosi cos come avrebbe desiderato il nostro carissimo Pep.
Ma gli interessi di Giuseppe Larocca non si limitavano al mondo sportivo. Accomunato dallamore per il nostro paese e dal desiderio di conoscenza del nostro passato, ader alla nostra Associazione quando ancora era allo stato embrionale e insieme abbiamo gettato le basi che nel corso del nostro cammino, gi 14 anni, abbiamo cercato di rendere sempre pi solide e qualificate.
Dotato di ampie vedute e di grande professionalit, riusciva a portare nellassociazione validi contributi di idee e di soluzioni, ma il piacere di stare insieme e la sua comunicativa erano sicuramente il punto forte della sua personalit.
Si stava bene insieme a Pep.
Interessato alla nostra civilt passata ascoltava, meditava, proponeva con lentusiasmo di un fanciullo invaso anchegli, come tutti, dal desiderio di scoprire, tutelare, amare quanto i nostri antenati ci hanno lasciato.
Un sentimento forte ereditato dal figlio Enzo che traspare ogniqualvolta si parla di Badolato o della nostra terra di Calabria.
Oggi LA RADICE vuole ricordare Pep non solo come Socio fondatore, ma anche come professionista deccellenza, come uomo, come amico.
Alla moglie Signora Rita, al figlio Enzo e ai familiari tutti diciamo: Pep ancora con noi, perch chi vive nel ricordo degli altri non morir mai.
Badolato 23 novembre 2005


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it