Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


HomeInfoAutoriBiografiePeriodiciCercaVideoLinkArchivioAltro spazioEstintiGestionale
Articolo meno letto:
UN COMBATTENTE
Autore:Vincenzo Squillacioti     Data: 31/12/2009  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2017 - Anno: 23 - Numero: 3 - Pagina: 24 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

POSTE ITALIANE E LA RISERVATEZZA (*)

Letture: 414               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

In genere non proponiamo le nostre idee, e non abbiamo la pretesa di dire che la nostra opinione
-quando ci capita di esprimerla- sia la migliore e la più giusta. E ciò perché tra le nostre finalità non
c’è quella di fare opinione, o verifica, o censura, ma ricerca e partecipazione. E quando facciamo
cronaca non è mera cronaca, ma acquisizione e archiviazione di fatti, avvenimenti, fenomeni che
hanno valore storico, sociale, culturale.
Questa volta, come altre volte in verità, vogliamo esprimerci su un argomento riguardante
alcuni uffici di Poste Italiane. Come si sa, nel passato c’è stato un periodo in cui le Poste erano in
passivo ma sono passati in attivo nel giro di pochi anni grazie a provvedimenti, legali, rispondenti a
logiche di organizzazione di tipo capitalistico, penalizzanti soprattutto gli utenti, e in qualche modo
anche i dipendenti. Noi ne abbiamo scritto a suo tempo esprimendo, da interessati, il nostro chiaro
dissenso e chiedendo interventi. Un indovinato formidabile e inappuntabile strumento di fare cassa
è stato, ed è ancora, la sempre più larga apertura a servizi in denaro, quasi identici a quelli bancari,
a discapito, purtroppo, del classico servizio postale, che va comunque scemando soprattutto per
l’uso sempre più massiccio di nuovi mezzi di comunicazione.
I servizi in denaro, però, sono delicati, spesso anche molto delicati, come capita rendersi
conto ogni giorno agli sportelli degli Uffici di Poste Italiane. I solerti impiegati hanno il compito,
delicato, di fare domande delicate all’utente appoggiato allo sportello. E le risposte, altrettanto
delicate, devono essere reali e veritiere. Ovviamente, secondo legge. Ovviamente, non discutibile.
Ma la gente, molto spesso numerosa, in attesa del proprio turno a un metro o due di distanza, sente
tutto, anche senza volerlo: quanti soldi si spostano, per quale motivo, qual è il salario mensile o
annuo, di quanti e quali immobili si è proprietari, e così via. Non è certo una bella cosa! E questo
sì che è contro legge! Ed è da evitare, secondo legge! Le Poste Italiane, che godono ancora della
stima di tanta parte del nostro popolo, hanno il dovere di provvedere affinché ciò non accada. Non
spetta a noi suggerire come, ma sappiamo tutti che non è difficile provvedere. Ne scriviamo perché
interessati al rispetto della legge sulla riservatezza e alla dignità dell’utente, che è una persona.
Vincenzo Squillacioti
(*) Non scrivo “privacy” perché non mi piace per niente la prevalenza della lingua inglese sulle altre
lingue, quindi neanche sulla nostra, la lingua italiana. Così come non mi piace, in verità, alcun tipo di
prevalenza nel consorzio degli esseri umani.


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it