Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home Info Autori Biografie Autori  Elenco periodici Cerca Badolato Link

Archivio

Altro spazio Estinti Gestionale
Articolo meno letto:

Autore:     Data:  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/03/2004 - Anno: 10 - Numero: 1 - Pagina: 6 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

CHE DIALETTO È?

Letture: 1929               AUTORE: Ulderico Nisticò (Altri articoli dell'autore)        

I dialetti calabresi, come tutto ci che calabrese , non godono di grande stima agli occhi del mondo; e nemmeno sono stati studiati a fondo, se non in senso descrittivo. E dico i dialetti, intanto perch nellesperienza comune che le parlate di due paesi molto vicini possono essere assai diverse non solo per fonetica, ma persino per vocabolario e sintassi; e perch le Calabrie, a sud e nord del Neto, oggi dellIstmo, presentano due dialetti di natura e struttura dissimili, e, come agevole dimostrare, di origine e derivazione tuttaltro che unica. I dialetti diciamo cos settentrionali sono vicini a quelli italici del Meridione e del Centro fino alla Maremma. Lo sono per fonetica (quanne, palomme, assimilazione per quando e colomba); e per grammatica e sintassi, in particolare per luso del passato prossimo e assenza di quello remoto: aju fattu, aju jutu, e per luso del congiuntivo e del condizionale: avissa fattu, facra. I dialetti meridionali, i nostri, conservano distinte le consonanti: quandu, palumba; usano solo il passato remoto: hcia, jia, che non il perfetto latino, come si crede, ma laoristo greco-bizantino; e ignorano congiuntivo e condizionale: si sapa, dica, o pemmu jia, anche questi costrutti greci o neogreci. Quanto al vocabolario, a nord e a sud esso in massima parte neolatino, derivato dalla lunga fase di trasformazione del tardo latino in italiano propriamente detto. notevole la conservazione di parole greche, relitti di una grecit assai diffusa, ma esse affiorano di tanto in tanto, nella completa inconsapevolezza di chi le usa: khalona, ospria, agriommalu, rema, fan, mir, nsimu, lippu, limb, afra, kheru, muccu, rahu, mbrachatu, mpaticara, basilic, Borra, calomma, camatru, cntaru, carcara, carusara, catarratu, catojiu, chicara, chippa, cianu, ciaramida, crisia, fera, folea, fraia praia, frinegli, giappi, hiasmu, lpparu, lfantu, limba , linduni, liona, litra, mbunnara, misali, naca, nactula, nta, papatulu, papp, paranomi, pilacchi, prvita, rizza, scifu, scifuni, scinu, spidhussi, sponza, stracu, tiana, timpagnu, tribu, tripi, trupa, vastasu, vels bels velis vedhusa... Moltissimi i toponimi: Catanzaro, Davoli, Vrisi, Splinga, Plinga, Pilnga, Strat, Cona... E innumerevoli i cognomi greci: Macr, Nistic, Scian, Fragal, Vaval, Paravati, Papa, Papandrea, Papagiorgio, Fragomeni, Fera, Carioti, Caristo, Femia... Curiosi sono alcuni termini misti: katanannu, katamisi..., e il suffisso -oti, -iti inteso come di appartenenza, e usato anche per creare nuovi termini, come lo scherzoso Svizzeroti per indicare gli emigrati. Pi rari i francesismi, alcuni moderni: brocca, bruvera, buatta, buffetta, comuna, cupara, custureri, gattujjiara, giugnettu, guccieri, gujjia aguglia, maccaturi, maddamma, mamma ranna, missri-ma, morzerhu, morzu, munzerhu, ndujjia, perciara, putiha, racina, ruga, sciampagnuni, taccia, truscia, tuppu, viatu, vrenna... Si sta diffondendo un dialetto nuovo, fatto di italianismi (a machina), e persino di americanismi (a jarda, u bossu), attraverso i quali nei nostri dialetti penetra la contemporanea tecnologia. Il dialetto, grazie a Dio, lo parliamo tutti. Magari non sappiamo pi dire cavadhu con la cacuminale invertita, ma tutti, dotti compresi, ci svaghiamo a ripetere, con finto pessimismo, che cu destinatu u moru a lu scuru, avojjia u si hacia mastru candilaru!

E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it