Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


HomeInfoAutoriBiografiePeriodiciCercaVideoLinkArchivioAltro spazioEstintiGestionale
Articolo meno letto:
NELLA (VANA?) ATTESA CHE L' ITALIA SIA ALTRA
Autore:Vincenzo Squillacioti     Data: 31/12/2013  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/03/2004 - Anno: 10 - Numero: 1 - Pagina: 33 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

USI E COSTUMI

Letture: 145               AUTORE: Tota Gallelli (Altri articoli dell'autore)        

Veniva marzo e le galline chiocciavano, le donne preparavano la covata.
Sceglievano le uova, dovevano essere fresche e delle galline tra le quali cÕera
un gallo; poi le osservavano uno per uno alla fiamma di una candela perchŽ
secondo loro si riusciva a distinguere lÕuovo fecondato; sarˆ stato vero o no
questo dava una certa tranquillitˆ.
La chioccia con le ali aperte teneva sotto il suo corpo le uova e ogni tanto con
le zampe le girava per scaldarle in modo uniforme e perchŽ nessun uovo restasse
scoperto. Una volta al giorno la padrona la faceva uscire dal nido per farla
mangiare bere e fare i bisogni, e nel frattempo copriva le uova con un panno di
lana per non lasciarle raffreddare.
Queste cominciavano a schiudersi al ventiduesimo giorno e in un paio di giorni
erano tutte schiuse.
Mamma chioccia teneva i suoi piccoli per qualche giorno nel nido e poi usciva
fuori con la sua covata chiamandoli e insegnando loro a beccare. Guai a chi si
avvicinava ai suoi pulcini! Li difendeva scagliandosi contro con le sue beccate.



E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it