Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home Info Autori Biografie Autori  Elenco periodici Cerca Badolato Link

Archivio

Altro spazio Estinti Gestionale
Articolo meno letto:

Autore:     Data:  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/06/2005 - Anno: 11 - Numero: 2 - Pagina: 30 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

“AHR!I GURNèHR!I”

Letture: 1561               AUTORE: Mario Ruggero Gallelli (Altri articoli dell'autore)        

Abbiamo detto, nel numero precedente de “La Radice”, come la scelta di un gioco fosse spesso condizionata dalla stagione e dal suo clima. Oggi si fa un gran parlare del caldo estivo, dell’effetto serra e delle complicazioni che le alte temperature apportano al nostro fisico: a questo proposito i consigli e le raccomandazioni si sprecano. Il caldo estivo c’è sempre stato e nonostante ciò si è portati a dire “ah, com’aguànnu mai!”. Quando i nostri nonni andavano a fare “majsi ’e sula” (il maggese) la calura non era meno pungente di adesso e per sopportarla non si stava di certo tappati in casa protetti dal condizionatore, ma si escogitavano rimedi più naturali ed economici. Con tanta semplicità e fantasia i ragazzi trovavano il loro passatempo adatto per l’occasione: “i gurnèhr!i”. La meta era uno dei tanti ruscelli di Badolato: Granèli, Cafùni, Providènza, Rambàhr!i,… dove “pischijàra” (sciacquettare) era inevitabile e necessario. Lì i ragazzi raggiungevano la parte più alta del ruscello ed iniziavano a creare uno sbarramento a mo’ di diga, si formava così “u gurnu” (invaso). Divisi poi in gruppi di 2-3 persone, si procedeva alla realizzazione di altri “gurni” più a valle. Ad opere complete, insieme si ritornava all’invaso principale dove si attendeva la sua tracimazione. L’acqua che scendeva veloce metteva a dura prova “i gurni” realizzati dai singoli gruppi. Vinceva il gioco chi era riuscito a realizzare il manufatto più resistente e capace a contenere l’acqua proveniente dall’alto: farselo “sbarattàra” (tracimare) dalla corrente, infatti, era una sconfitta. Finiva quasi sempre con un bagno ristoratore “ahr!u ritègnu” (invaso grande per mulino), l’agognata piscina all’aperto dei ragazzi del borgo.

E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it