Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home Info Autori Biografie Autori  Elenco periodici Cerca Badolato Link

Archivio

Altro spazio Estinti Gestionale
Articolo meno letto:

Autore:     Data:  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/09/2007 - Anno: 13 - Numero: 3 - Pagina: 35 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

“U POTESTÀ”

Letture: 1447               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

Giuseppe Andreacchio (Badolato, 1909-1986) era poco pi che un bambino quando, negli anni Venti dello scorso secolo, stata realizzata la strada provinciale che ancora oggi collega in collina Badolato con Santa Caterina Ionio. Assunto dallimpresa (Nativi-Mulinacci) per il trasporto di sabbia, pretrisco e malta con il cardarhru (secchio) sulle spalle, veniva spesso rimproverato di poca sveltezza dai muratori che alzavano ponti e muri vari lungo il tracciato. Un giorno uno di essi aggiunse ai rimproveri una cazzuolata sul di dietro del ragazzo che si gir di scatto e gli disse arrabbiato: Cu ti penzi dssara, u Potest?! (Nella convinzione, non del tutto e non sempre errata, che il Podest potesse permettersi un po tutto.) Ci bastato perch da quel giorno e per sempre Giuseppe Andreacchio venisse soprannominato u Potest. E cos viene ancora oggi indicato il figlio, Vincenzo, per distinguerlo dagli altri quattro badolatesi che hanno stesso nome e cognome.

E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it