Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
ESPRESSIONI RICORRENTI
Autore:Vincenzo Squillacioti     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2023 - Anno: 29 - Numero: 3 - Pagina: 1 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

A PASSEGGIO SUL LUNGOMARE

Letture: 531               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

Non capita tutti i giorni di poter ammirare un bel
cervo con le sue ramificate corna che si pavoneggia
sul lungomare di Badolato. Col mondo che avanza,
piuttosto sconvolto, stavamo dimenticando la volpe
a ridosso della spiaggia per cedere il posto alle cen
tinaia di gazze che hanno scelto per albergo gli alti
eucalipti nei pressi del mare. Poi, arrivate da chissà
dove, son venute a stanziare le cornacchie, e quindi
i villosi cinghiali con numerosa prole, di cui abbia
mo partecipato foto ai lettori. Ma un cervo no! Lo
sappiamo bello e baldanzoso sulle Alpi o sulle cime
più alte dell’Appennino. Ma sull’assolata spiaggia di
questo Sud proprio no!
Da dove è arrivato? Certamente non si è materializzato all’improvviso per il piacere di farsi
fotografare dai bagnanti. Impegnandoci, com’è in genere nostro costume, abbiamo saputo che
si tratta di un ospite del nostro “giovane” Parco Naturale Regionale Delle Serre Calabresi, che
ha per centro Serra San Bruno con la sua grande Certosa. I Vertici del Parco hanno deciso tempo
fa di arricchire la nostra montagna con la presenza di un così bello animale, e ne hanno portato
non sappiamo quanti esemplari dalla Toscana. L’ipotesi più attendibile dello “sconfinamento”
è la paura per qualche lupo ringhioso che si è trovato dinanzi un estraneo indesiderato. Si è pur
detto di ambiente non calzante con animali che vivono a maggiore altitudine, in zone meno
calde. Si sente pure dire, difatti, di tante femmine di cervo trovate inspiegabilmente morte.



E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it