Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
LO SAPEVI CHE…
Autore:     Data: 30/12/2020  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/06/2007 - Anno: 13 - Numero: 2 - Pagina: 19 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

CERA UNA VOLTA IL CASTELLO DI BADOLATO

Letture: 632               AUTORE: M. Mirarchi (Altri articoli dell'autore)        

Non conosciamo lanno preciso della costruzione del castello di Badolato ma certo che esso gi esisteva nel 1296 quando -rimasto ferito nella battaglia di Catanzaro e dato per disperso- a Badolato (e dove, se non nel castello?) si rifugi il feudatario, ammiraglio Ruggero di Lauria (1). Un inventario del 13 giugno 1466 de lo castello de Baudulato (2) elenca minuziosamente il contenuto delle varie stanze. Apprendiamo, cos, che la fortificazione risultava, allepoca, composta da cammera grande, sala, granattaria, furno, dispensa, camera de lj armj e nelle pagine seguenti, a beneficio dei nostri lettori, riproduciamo lintero documento pubblicato da Ernesto Pontieri dal quale possibile estrapolare altre interessantissime notizie storico-economiche della Badolato della seconda met del quattrocento. La presenza del manufatto risulta attestata da documenti di epoca successiva e dalle carte geografiche del Magini e del Cartaro stampate allinizio del secolo XVII ma mai ci capitato di osservare un disegno o una rappresentazione particolareggiata della struttura difensiva di cui invece ricordiamo i residui informi ruderi, esistenti fino alla fine degli anni settanta del secolo XX, poi cancellati dalle ruspe per far spazio alla grande piazza Castello, realizzata nel centro storico. Una puntuale e circostanziata descrizione della fortezza invece contenuta in un voluminoso manoscritto del 20 gennaio 1738 (3) e consente di immaginare la grandezza e la maestosit dellopera malgrado necessitasse, al momento dellinventario, di urgenti lavori di restauro: In primis detto Signore Eccellentissimo (il principe di Satriano) ha tiene e possiede, come vero Signore e Padrone in commune ed indiviso col detto Ecc.mo Signor Marchese di S. Marco dentro questa Terra di Badolato un Palazzo seu Castello sfatto e poco abbitabile consistente in due quarti, cio uno sopra il Portone che da lingresso al medesimo esposto al Settentrione e Majstrale, consistente in quattro Camere, una sala con luso del Riposto e dispensa, sotto il quale quarto vi sono il Magazeno per uso delle Seti, Camera per abitazione del Castellano, una cantina diruta ed un basso per uso di Carceri; laltro quarto esposto al Scirocco e mezzogiorno consistente in Camere n. cinque ed unaltra per uso della Cucina, sotto il quale vi sono due Magazeni , ove sattrovano le Cisterne per conservarsi lOglio, una carcera per le Donne ed una stalla. In mezzo delli due Palazzi seu quarti o Castello suddetto vi un Vaglio seu Cortile con due Scale che danno lingresso ad ambedue quarti, sotto una delle quali, e proprio sotto quella da lingresso al suddetto secondo quarto, vi una Cisterna che per mantenersi continuo luso dellacqua, stando obligati j cittadini delli Casali di S. Andrea ed Isca che tengono somarri portare con li medesimi dodeci carichi dacqua dalle fontane ciaschedun di loro per ognanno e riponerla dentro detta Cisterna; come pure un carico di paglia per uno solita conservarsi in detto Castello per ognAnno. Vi sono pure anche diverse Camere dirute, un piccolo orticello proprio nel luogo ove anticamente vi era la Stalla ed una Baracca di tavole con la Copertura di Ceramidi.

Marziale Mirarchi

(1) Mario PELLICAN CASTAGNA - La storia dei feudi e dei titoli nobiliari della Calabria - Frama Sud, Chiaravalle Centrale 1984, pag. 158
(2) Ernesto PONTIERI - La Calabria a met del secolo XV e le rivolte di Antonio Centelles - Fausto Fiorentino Editore, Napoli 1963, pag. 302/304
(3) Platea della Baronia di Badolato redatta nel 1738, pag. 34/35

Ed ecco il documento pubblicato da Ernesto Pontieri.
Die VIIIj Junij, XIIIJ Jndictione. In terra Baudulati.
La baglia, in la quale se comprende dohana, scannagio, pali, bandi, la bancha de la justicia et altrj rasunj pertinenti alla dieta, la quale vale de anno fertilj ad jnfertilem onze tre, sive Oz. IIJ
Jtem de jncensualj onze tre, sive Oz. IIJ
Jtem uno jardino lo quale sole valere anno quolibet onze duj tarj quindichi, sive Oz. Ij, tr. XV
Jtem solenosi vendere li cheuzii anno quolibet onze duj, tarj quindichi, sive Oz. IJ, tr. XV
Jtem la cabella de nofriato [?], vale lo anno onza tre, sive Oz. IIJ
Jtem li jncanti soleno valer onza una, tarj dece, sive Oz. I, tr. X
Jtem molina duj in lo sopradicto locho: soleno valere de anno fertilj ad infertilem
salmj quindichi de grano vel circha.
Jtem massaria una, la quale tene Paolo de lo Guerchio che nce ha seminato salmj
dudichi de grano; lo quale Paolo in ci ha la quinta parte a la dieta massaria, in la
quale massaria in ci so' para quattro de boy.
Jtem de orgio salma una.
Jtem la catapania vale de anno fertilj ad jnfertilem ducati quattro, tarj quattro,
sive Oz., tr. XXIIIj
Jtem li jntrati de li terragij valeno de anno fertilj ad jnfertilem salmj trenta de grano, vel circha fra fave, orgio et altrj legumj.
Jtem de banbace de li terragij pisi cento de anno fertili ad jnfertilem; la quale banbace se intende cum li chozzi
Jtem de la massaria pisi cinquanta altri de banbace cum li chozzi.
Jtem pezzi chinquj de vigna de miglara quattro; fa de vino de anno fertilj ad jnfertilem salmj vinti.
Jnventario de lo castello de Baudulato
Jn primis
Alla cammera grande
Jtem matarazzo uno Jtem serretta una
Jtem curtina una Jtem chava de balestra uno
Jtem tarpeta una vechia Jtem mazzo un de passaturj
Jtem lenzulo uno vechio Jtem capifocho uno de ferro
Jtem chinqui cassi bacanti Jtem mollette de focho
Jtem cassecta una cum certi ferramenti Jtem pala una de ferro
Jtem sachi duj de balestre de azzaro Jtem lumera una
Jtem puntili], martellj, passaturj Jtem guarnimento de armetto uno
Jtem tilerj de balestra de azzaro uno Jtem martellj grossi duj
Jtem paro uno de manichi de maglia Jtem chirchetto uno de ferro
Jtem czampona una de balestra Jtem czampona una sfornita
Jtem bachilj uno laborato de attunj Jtem briglia una vechia
Jtem broccherj uno de ferro
Jtem banchale uno laborato vecchio Alla granattaria
Jtem sacchuni uno de lecto Jtem butta una de orgio de
thumina vintiquattro
Jtem frumentj thumjna tredichi
Alla sala Jtem farina thumina chinquj
Jtem serretta una Jtem de caso pezze vinti
Jtem verrini duj grossi
Jtem verrina una pizzula Allo furno
Jtem scuarri duj de ferro Jtem camastra una de ferro
Jtem partisana una Jtem cadaudura una
Jtem foglj duj de ferro Jtem magilla una
Jtem lenzzo uno de spata Jtem paro uno de barrilj de acqua
Jtem penna una di paunj Jtem sicho uno de cisterna
Jtem azzepta una grossa
Jtem czappa una
Jtem lancza una de cherese Alla dispensa
Jtem paro uno de tinaglj grossi
Jtem de ferro circha rotula duj
Jtem camastra una grandi Jtem butti plini de vino tre
Jtem spata una nuda Jtem butte una de vino
Jtem alj duj de groy Jtem butti bacanti septe
Jtem trapano uno Jtem stacia cum lo romano I

Jtem caldara una grande Jtem lumera un dupla Jtem platto uno de pintro Jtem ferrj duj de manganello Jtem tilerj uno de tessirj Jtem utri para tre sencza ritunj Jtem riti de paglia duj Jtem brazzali quattro
Jtem staynata una de pintro Jtem arnesj vecchi sey
Jtem bocale uno de pintro Jtem bavera una
Jtem caudarj vecchi duj Jtem testera una de cavallo
Jtem butte de simente de grattunj Jtem guanti tre de maglia
la quale fo seminata per la curte Jtem czamponi duj sforniti
Jtem tina una plina de semente de Jtem fusti de balestre tre de lingno
grattunj che semjnata per la curte Jtem armetto uno
Jtem tilaro uno de lingno
Alla camera de lj armj Jtem pinnachio uno vechio
Jtem para uno de ferrj de prisunj Jtem paro uno de ferrj de nebule
Jtem para duj de ferri pizzuljde prisunj Jtem de insunza barrilj duj et in altro Jtem cingnj de ferra duj barrilj pezzi sey Jtem tarachetti chinquj Jtem bonbarda una jncherchata Jtem spingarde duj Jtem bonbarda una menzana Jtem balestra de azzaro una Jtem bonbardella una ad cula Jtem atcatila una cum lo Romano Jtem marapelago uno de ferro
de metallo Jtem tramaglerj chinquj de ferro Jtem corazza una vecchia cum schinerj Jtem petri de amolarj cum ferrj duj
et tucti li altrj armj Jtem sale in petra, petre vinti Jtem paro uno de piastrj Jtem spallarolj paro uno Li Boni de la curte
Jtem corrigia una de chorio de la terra de Badulato
Jtem cassa una de nuche bacante Jtem jardino uno che lo tene Leuno Martello,
Jtem assetta una trista che have venduto per lo conte
havuta lo jumentaro Jtem scrufi decenove et uno verre, che so vinti;
Jtem mercho de jumente uno che lj tene Salvatore lo porcharo
Jtem mulo uno vechio


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it