Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
RACCONTI BREVI
Autore:     Data: 30/12/2020  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/08/2021 - Anno: 27 - Numero: 2 - Pagina: 27 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

LIBRI RICEVUTI

Letture: 143               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

Ringraziamo sempre sentitamente gli amici scrittori,
operatori culturali e altri amici a noi vicini che continuano a
regalarci libri per la nostra biblioteca. Recentemente abbiamo
ricevuto:
Da Giuseppe Parretta:
Giuseppe Parretta, Vallefiorita - ovvero un tratto di vita
vissuta, Edizione dell’Autore, Catanzaro maggio 2021.
Un libro di sole ottanta pagine, in cui però si leggono
notizie, episodi, riflessioni e sentimenti che delineano in
modo chiaro ed anche esauriente “un tratto di vita vissuta”
dall’Autore in un paese della nostra Calabria, dove per buona
parte della sua vita ha operato con impegno e profitto quale
appassionato educatore e onesto amministratore. Un libro
che l’amico Pepé ha voluto
scrivere come dono ai suoi
figli, e nel ricordo della sua esemplare moglie da poco
scomparsa.
Da Mario Voci:
Evelyne Gaillourdet e Mario Voci, Linguaggi a confronto
- Termini francesi e del dialetto di Gasperina (CZ - Italia)
con excursus storici ed etnografici, GrafichEditore, Lamezia
Terme 2020.
Un poco riduttivo il titolo del libro di Evelyne Gaillourdet
e Mario Voci. L’opera, difatti, inizia, come ben si legge nel
sottotitolo, con una chiara e interessante trattazione storica
che ricorda il sempre variegato scacchiere geopolitico
europeo. La seconda parte, quella che più risponde all’intento
progettuale degli Autori,
nell’accurata analisi di circa
duecento termini, che non sono della sola Gasperina, può
definirsi un testo di linguistica comparata, rivelandosi così un
importante studio di etimologia, semantica, metalinguistica,
con l’aggiunta di considerazioni di fonologia e di morfologia.
Da Virgilio Mirijello:
Virgilio Mirijello, Poesie del divanetto, Copia fuori
commercio e senza scopo di lucro. Stampato nel 2020 in
proprio.
Ventisei pagine e circa 170 versi per elaborare -solo
per diletto- dieci componimenti che “vertono quasi tutti
sull’epidemico ‘Coronavirus’”. Riguardo a cui l’amico
Virgilio, nel suo stile, palesa paure ed esprime auguri in nome
di tutti gli esseri umani.
Da Toto Carnuccio:
Toto Carnuccio, L’ospite intruso, Libri per tutte le
tasche Robin Edizioni, Ariccia 2021.
L’amico professore Toto Carnuccio, nato a Badolato ma
vissuto per la maggior parte della sua vita a Crotone, non è
nuovo all’impegno letterario anche quale scrittore, e neanche
in quanto tale ha mai dimenticato “La Radice”. In passato,
difatti, abbiamo avuto il piacere di leggere un suo bel libro,
che ancora oggi non sapremmo dire se è di storia, o di politica,
o di narrativa… Questa volta ci ricontatta da Monterotondo,
dove oggi vive, con la moglie, con la quale la vita è tutt’altro
che buona e prodiga. Ed è intorno a questa persona amata,
alla convivenza e alla
condivisione, che ruota
questo libro dell’amico
Toto. Un libro, tutto in versi, che noi non avremmo difficoltà a
chiamare poema, ma preferiamo, pur copiando dalla quarta di
copertina, definirlo “un atto poetico che è un canto all’amore
senza età”.
Da Michele De Luca:
Michele De Luca, Il Vocabolario della Sila Greca di
Ludovico Aurea, M’arricurdu!, Pomezia 2021.
In sole 35 pagine un’altra preziosa rarità che ci
viene regalata, con pregevoli arricchimenti personali,
dall’inesauribile linguista, etnologo,… amico Michele De
Luca.
Michele De Luca, I súrici, i pesci che hanno fatto la storia,
M’arricórdu, Pomezia 2021.
Un’altra interessante monografia viene ad aggiungersi alle
già numerose con le quali questo eclettico ricercatore, che scrive
tutto per regalare e non per vendere, rende note e comunica
interessanti notizie di settori del sapere spesso trascurati da altri
studiosi. Questa volta possiamo leggere, grazie a De Luca, di
gustosi pesciolini che… hanno fatto la storia.
Da Angela Maida e Raffaele Riverso:
Sofia De Matteis, Angela Maida, Raffaele Riverso (A
cura), Santa Caterina dello Ionio – Ambienti, stratificazioni
culturali, paesaggi rurali, Rubbettino, Soveria Mannelli 2021.
Certamente un libro di Storia, di un piccolo paese in collina
della Calabria ionica, come tanti altri le cui radici risalgono un
po’ per tutti alla cosiddetta seconda Grecità, e alcuni anche
molto prima. Ma anche una sorta di Enciclopedia, in cui si
tratta di geomorfologia, di strutture non soltanto edilizie, di
caratteristiche naturali e paesaggistiche, e di tanto altro. Un
segmento prezioso è costituito da un approfondito studio
toponomastico del territorio del filologo Antonio Tropiano,
illuminante di esistenze e di cronologie di storia non facilmente
leggibile altrimenti.
Un libro, quello stampato quest’anno su Santa Caterina
dello Ionio, che premia un ventennio di lavoro di assidua
e sudata ricerca del Gruppo Archeologico “Paolo Orsi” di
Soverato (oggi “Italia Nostra”) guidato dagli instancabili
coniugi Angela Maida e Raffaele Riverso, con la preziosa
collaborazione di numerosi appassionati amici.
Una particolare nota, infine, sull’intelligente indovinata
idea di allegare al volume la Carta dei Beni Archeologici-Ambientali
e Culturali extraurbani riportante in chiara evidenza
Alberi monumentali, Archeologia, Aree testimoniali, Calanchi,
Duna costiera, Grotte, Mulini, Palmenti, Pozzi, Senie: un
valore aggiunto e insieme un ulteriore stimolo a recarsi in loco
per una conoscenza diretta.
Da Beatrice Gallelli:
Francesca Gallelli, La Cina di oggi in otto parole, il
Mulino, Bologna 2021.
Di un libro di così vasta e alta geopolitica, la gente comune
come il sottoscritto non può avere la benché minima pretesa
di scrivere la recensione. Ma una riflessione ce la possiamo
permettere.
Che la Repubblica Popolare Cinese, lo Stato con il
maggior numero di abitanti del pianeta, sarebbe diventato un
giorno lo Stato-guida, come nel passato lo erano stati l’Impero
Romano, la Spagna, l’Inghilterra, gli Stati Uniti d’America,
già intorno alla metà del ventesimo secolo la gente attenta alla
politica mondiale lo avvertiva chiaramente. La massa, invece,
no. Perché questo macroscopico errore di prospettiva? Non
sarebbe difficile -credo- rispondere a tale domanda.
Il libro di Francesca Gallelli affronta finalmente il “problema
cinese”con estrema chiarezza e con il rigore dovuto per un argomento tra i più importanti e
determinanti del futuro del pianeta: in otto parole è realmente presentata la Grande Cina, come
l’ha vista e l’ha analizzata la giovane dottoressa Autrice. Tra le 120 pagine dell’opera leggiamo
che nel 2011, in un piccolo villaggio di pescatori della Cina meridionale, “riescono a destituire il
Comitato del villaggio e a indire delle elezioni imparziali e trasparenti.” E altrove si legge di un
progetto a lunga scadenza: “…le caratteristiche della Cina una volta che avrà realizzato il suo
sogno di rinascita, ovvero quando, nel 2049, si sarà trasformata in un moderno e forte paese
socialista, che sia prospero e potente, democratico, culturalmente avanzato, armonioso e bello.”
Questo libro, pertanto, è interessante anche perché non comune. Ci piace anche notare che
a scriverlo è stata -chissà con quanto impegno e fatica!- una ragazza dal notevole coraggio
e vasta ampiezza di vedute: una ragazza di Soverato i cui genitori hanno profonde radici in
Badolato.
Ripetiamo il nostro più sentito ringraziamento a tutti gli amici che con le loro donazioni
stanno arricchendo sempre più la nostra Biblioteca, nella speranza che un giorno le condizioni
logistico-economiche ci consentiranno di aprire al pubblico.
Un particolare ringraziamento anche all’amica dottoressa Teresa Caporale Leto che,
apprezzando il libro Santa Caterina dello Ionio, di cui sopra, ha pensato di regalarne una copia
a “La Radice”, l’Associazione culturale di Badolato, il suo paese, dov’è nata ed è vissuta parte
della sua vita, prima di “emigrare” a S. Caterina quale farmacista.



E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it