Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NON C’È PIÙ IL TUO PAESE
Autore:     Data: 30/12/2020  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/04/2021 - Anno: 27 - Numero: 1 - Pagina: 31 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

POESIE

Letture: 223               AUTORE: (Altri articoli dell'autore)        

IL PIANTO DEL SOLDATO(*)
“Mamma chi nova misi ni levàsti Tu chi cu tant’amùri ni criscìsti
e de lu ventri toi ni parturìsti, sordàtu pe hṛu re tu ni facìsti.
quandu ahṛa seggia nova t’assettàsti O mamma, mamma, pecchì ’on’affucàsti
’mperìcolu de morta tu venìsti. quàndu guci de màscolu sentìsti?”
(A cura di Vittoria Larocca Marino)
(*) - (Si ringrazia per la partecipazione di quest’altro bel componimento popolare l’amica Vittoria
Larocca che lo ricorda così come lo sentiva canticchiare dal padre, Vincenzo Larocca, custode del cimitero
di Badolato dopo il pensionamento di un altro storico custode, Giuseppe Peronace, l’Ardito – Ndd)

BADOLATO
Paese mio che sei sulla collina,
verso la marina degrada la pendina.
Eri più caratteristico prima, con le strade di granito,
che oggi che di cemento sei abbellito.
Tante sono le chiese che tu hai,
ma solo quattro quelle che sognai.
Caro Gesù, rappresentano la croce che portasti
quel Venerdì che inchiodato tu spirasti.
L’Immacolata, in fondo, esposta all’acqua ed al vento.
San Domenico, in alto, chiude il paese con il convento.
Formano una croce con Santa Caterina
e con la fuori mano Provvidenza più piccina.
Chi è stato l’artefice tu lo sai,
e certo a noi un dì lo racconterai
quando più importante diventerai
scoprendo tutta la storia che tu hai.
Giuseppe Parretta


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it