Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
COSÌ PARLAVANO I NOSTRI PADRI
Autore:     Data: 30/12/2020  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2016 - Anno: 22 - Numero: 3 - Pagina: 51 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

PORTE (MAI) CHIUSE CHE SI RIAPRONO

Letture: 810               AUTORE: Mimmo Procopio (Altri articoli dell'autore)        

Lombra dellemigrazione sembrava scomparsa e debellata ma in questi ultimi tempi
ricomparsa. Molti giovani cercano nuovi lidi dove poter lavorare e realizzarsi con la speranza
di un futuro migliore per le proprie famiglie.
Passeggiando per il Borgo e per le vie della Marina, si incontrano, per, volti nuovi di
varie etnie e volti familiari, solcati dal tempo e dalla lontananza. Mi rendo conto, cos, che il
vecchio paese non ancora det tutto abbandonato, perch tra stranieri e turisti vedo svariati
volti familiari
Ci sono alcuni, difatti, che contro tendenza ritornano per adoprarsi allo sviluppo e risveglio
del paese; altri che ritornano dopo una lunga permanenza allestero; e c chi rientra per
accudire ad anziani genitori e parenti. Qualcuno torna per occuparsi dei propri poderi.
Come possiamo vedere questo cordone ombelicale tra il proprio paese e la gente che ci
nata forte e vivo come la gramigna che radica e rigermoglia continuamente, da generazione
in generazione: nella mente e nel cuore alberga la voglia di ritornare a far parte di questa mai
dimenticata famiglia. E di tanto in tanto si riapre qualche porta che sembrava chiusa per sempre.
Mimmo Procopio
(Il contributo dellamico Mimmo Procopio va oltre lo scritto di sopra, in quanto comprende anche
i nomi di non proprio tante persone che lui ha censite come rientrate in paese in questi ultimi anni
dopo una lunga assenza. Noi, per, per evitare il rischio di urtare la suscettibilit di qualcuno di loro,
certi di venire compresi, ci limitiamo a tirar la somma, partecipando ai lettori soltanto il numero dei
rientrati: maschi: 14; femmine: 7; totale : 21 (3 gruppi familiari e 11 singoli). Non poi tanto, in
verit. Non si pu non notare, di contro, che sono sempre numerosi i giovani che rimangono fuori o
vanno via, persino in Australia, meta riscoperta dai nuovi emigranti di questo Sud. Cos come non
passa inosservata, ad esempio, la chiusura di qualche attivit commerciale nella Marina..
cos! Noi cosaltro potremmo fare per invertire questa e altre tendenze che sono causa di
spopolamento?! Se qualcuno lo sa, lo suggerisca, a noi, ma soprattutto ai reggitori della cosa
pubblica. - Ndd)


E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it