Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
LO SAPEVI CHE...
Autore:     Data: 30/04/2021  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2021 - Anno: 27 - Numero: 3 - Pagina: 21 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

RACCOMANDAZIONI PER PAZIENTI IN ISOLAMENTO

Letture: 242               AUTORE: Giacomo Leuzzi (Altri articoli dell'autore)        

RACCOMANDAZIONI PER PAZIENTI IN ISOLAMENTO PERCHÉ
POSITIVI AL CORONAVIRUS O IN QUARANTENA PERCHÉ
IN CONTATTI STRETTI CON POSITIVI AL CORONAVIRUS
La persona in isolamento e i conviventi devono seguire le raccomandazioni durante l’intero
periodo per il quale è stata disposta la quarantena da parte del Dipartimento di Sanità Pubblica.
La persona in quarantena deve:
• Rimanere al proprio domicilio, quindi non uscire di casa ed evitare contatti anche con i conviventi;
evitare di stare nella stessa stanza con i conviventi e di spostarsi all’interno dell’abitazione, in
ogni caso mantenere una distanza non inferiore a 2 metri dagli altri;
• Utilizzare una stanza e un bagno non condivisi con altre persone, arieggiando frequentemente i
locali. Se non è possibile l’uso esclusivo di un bagno, dopo ogni utilizzo deve essere effettuata
una disinfezione delle superfici e dei sanitari con prodotti disinfettanti idonei (es. candeggina
diluita, ecc.) e il locale deve essere arieggiato prima dell’accesso delle altre persone;
• Non condividere con i conviventi gli oggetti (ad es. telefono cellulare, personal computer,
auricolari, cuffie, penne, libri, fogli, ecc…) o disinfettarli accuratamente dopo l’uso da parte
della persona in quarantena;
• Assicurarsi di essere raggiungibile telefonicamente per la sorveglianza effettuata dall’operatore
di sanità pubblica;
• Misurarsi la temperatura 2 volte al giorno (mattina e sera) e se si ha la sensazione di avere la
febbre;
Comparsa o aggravamento dei sintomi:
Se compaiono sintomi (mal di gola, febbre, tosse, sintomi respiratori) la persona in quarantena
deve avvertire immediatamente il proprio medico curante (evitando di assumere farmaci su consigli
di amici, parenti o peggio ancora cercando terapie sul cellulare) e:
• Misurare la saturazione dell’ossigeno al dito della mano (pulsossimetro da comprare in
farmacia);
• Continuare a mantenersi isolati dagli altri conviventi e indossare una mascherina chirurgica
(meglio ancora se FFP2 che ha una durata di protezione di circa 6-8 ore). La mascherina
non deve essere toccata o manipolata durante l’uso. Se la mascherina si bagna o si sporca di
secrezioni, deve essere cambiata immediatamente. Dopo l’uso deve essere eliminata e bisogna
lavarsi accuratamente le mani;
• Rimanere nella propria stanza con la porta chiusa garantendo un’adeguata aerazione;
• Non andare direttamente né in ambulatorio e né al Pronto Soccorso, ma aspettare le indicazioni
del proprio medico e/o dell’operatore di Sanità Pubblica (ogni Azienda Sanitaria ha i suoi
numeri) e in caso di urgenza (affanno improvviso con saturazione ossigeno inferiore a 90,
oppure dolore toracico, ecc…) chiamare il 118.
Indicazioni sia per la persona in quarantena che per i conviventi:
Igiene delle mani
• Sia la persona in quarantena che i conviventi devono seguire una scrupolosa igiene delle mani,
utilizzando acqua e sapone o, se non è possibile, utilizzando un gel a base idroalcolica; la
persona in quarantena utilizzi preferibilmente asciugamani di carta usa e getta o asciugamano
dedicato ad uso esclusivamente personale.
È di particolare importanza l’igiene delle mani nelle seguenti situazioni:
• dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani sembrano sporche;
• prima e dopo la preparazione di cibo e prima di mangiare;
• a seguito di tosse e starnuti (si ricorda che durante tosse e starnuti occorre coprire la bocca e il
naso con fazzoletti di carta o con l’interno del gomito).
Pulizia dei locali e lavaggio biancheria:
• Pulire quotidianamente le superfici più frequentemente toccate (comodini, letto e altri mobili
della camera da letto della persona in quarantena), usando un normale disinfettante domestico
contenente soluzione di candeggina diluita; usare guanti monouso durante la pulizia;
• Pulire e disinfettare le superfici del bagno e dei sanitari (lavandino, wc, bidet, vasca/doccia)
almeno una volta al giorno e dopo ogni utilizzo della persona in isolamento con un normale
disinfettante domestico contenente una soluzione di candeggina diluita;
• Dopo l’uso del wc chiudere sempre la tavoletta prima di azionare lo scarico, per evitare aerosol;
• La biancheria della persona in quarantena (vestiti, lenzuola, asciugamani e teli da bagno) va
tenuta in contenitore/sacchetto separato in attesa di essere lavata; lavare tale biancheria in
lavatrice a 60–90° C (meglio 90°C) con uso di comune detersivo;
• Le stoviglie utilizzate dalla persona in quarantena si possono lavare in lavastoviglie o a mano
con acqua calda e detergente per piatti.
Rifiuti:
Il materiale di rifiuto generato da persone in quarantena (fazzoletti di carta già usati, mascherine
usate, asciugamani usa e getta, eventuali guanti a perdere, ecc…) deve essere collocato in un
sacchetto dei rifiuti dedicato e posto nella stanza della persona in isolamento, chiuso prima dello
smaltimento con gli altri rifiuti domestici (rifiuti indifferenziati).
Il medico
(Dott. Giacomo Leuzzi)


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it