Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


HomeInfoAutoriBiografiePeriodiciCercaVideoLinkArchivioAltro spazioEstintiGestionale
Articolo meno letto:

Autore:     Data: 30/04/1994  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/04/1994 - Anno: 1 - Numero: 1 - Pagina: 2 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

SIRATA D'APRILI

Letture: 245               AUTORE: Nicola Caporale (Altri articoli dell'autore)        

Stasira d'aprili u pantanu
è cchjnu de canti e dd'aduri:
nu coru ncumincia luntanu
nte l'erbi vagnati e lli ciuri;

e nn'attru vicinu, accoratu
rispunda do gurnu spandenti;
lu ponti vicinu, sdentatu
si ferma nu morzu m'u senti.

Chi ccanti, chi ccori d'amuri!
Su' ccentu, ducentu... mpiniti.
Vestuta de ciuri a Naturi
stasira ngulìja li zziti.

O cora, me' cora, non senti
l'amuri chi sbola cca ntornu?
O cora, scordamu la genti,
pe nn'ura surtant'u talornu

scordamu, e ttornamu guagliuni
stasira, pe nn'ura surtantu:
tornam'a ccantara i canzuni
ch'un jornu ni piàzzaru tantu.

Scordamu stu mundu ruffianu,
st'amici superbi, sti judi:
o cora, fujimu luntanu,
luntanu 'e 'sti fimmani nudi!

O cora, me' giuvani cora,
tornamu, tornamu guagliuni:
pe nn'ura surtantu e ppo' mora
nte 'st'erba a 'stu cjaru de luni.



E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it