Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995

In inglese


HomeInfoAutoriBiografiePeriodiciCercaVideoLinkArchivioAltro spazioEstintiGestionale
Articolo meno letto:
REFERUNDUM D’INIZIATIVA POPOLARE del 12 e 13 giugno 2005
Autore:Vincenzo Squillacioti     Data: 30/06/2005  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.ricordando.net

Comune di Badolato, servizio per la ricerca e visione dei testi conservati nella biblioteca comunale di Badolato.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2016 - Anno: 22 - Numero: 3 - Pagina: 53 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

FRATELLI (E SORELLE) DI LATTE

Letture: 159               AUTORE: Tota Gallelli (Altri articoli dell'autore)        

Come evidenzia il titolo dell’articolo, non erano veri fratelli, cioè consanguinei, ma estranei
che avevano allattato al seno della stessa donna che si prestava ad allattare il neonato la cui
mamma era morta al parto.
Si cercava nel rione, e se necessario anche in tutto il paese, questa donna, mamma da poco,
che amorevolmente adempiva a questo compito sino allo svezzamento del piccino che diveniva
fratello di latte con i figli della donna.
Si verificava anche il caso in cui il neonato moriva e viveva la mamma la quale offriva il
suo latte al bimbo di un’altra donna che non ne aveva per un qualche motivo. Allora non c’era
il latte della Farmacia; nasceva così tra questi fratelli di latte un rapporto affettivo, duraturo,
disinteressato.
Questi i casi dei fratelli di latte. Ma voglio far notare inoltre che non si lasciava un bambino
piangere per la fame: se la sua mamma non era ancora tornata dal lavoro c’era sempre una
vicina mamma che gli dava il suo latte.
Ancora una volta voglio ricordare che nel nostro paese c’era quell’aiuto reciproco tra le
persone, specie tra le donne, in ogni caso in cui si presentava una necessità, quasi fosse un
dovere. Quello era il modo di vivere della Comunità, e tutto si faceva con slancio amichevole
e disinteressato.


E-mail: info@laradice.it             Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it