Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NOTIZIE FLASH
Autore:Mario Ruggero Gallelli     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 30/04/2019 - Anno: 25 - Numero: 1 - Pagina: 27 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

LA CROCE GIURISDIZIONALE

Letture: 45               AUTORE: Vincenzo Squillacioti (Altri articoli dell'autore)        

La “giurisdizione” è la potestà, delimitata, su aree e sfere di vario tipo. Si pensi, ad esempio alla
giurisdizione politica e a quella ecclesiastica, tra le quali, si ricorda, non sono mancati nei secoli persino
aspri contrasti. Spesso si configura quale “extraterritorialità”, per cui si hanno siti in cui non si possono
applicare le norme dello Stato in cui si trovano. Mi viene in mente che ho conosciuto, negli anni Sessanta,
il Consolato del Perù a Vibo Valentia: una sola spoglia stanza in cui i rappresentanti dello Stato italiano
non potevano neanche entrare.
A Badolato ci sono ancora due simboli di giurisdizione ecclesiastica, due croci nei pressi di due
Conventi che godevano, appunto, della potestà giurisdizionale: una dinanzi la chiesa di San Domenico,
dove c’era il Convento dei Domenicani, e l’altra nei pressi del Convento dei Francescani Minori
di Santa Maria degli Angeli. Quest’ultima, che si alza granitica per 5,80 metri dalla strada, posta lì
probabilmente fin dai primi decenni del secolo XVII, è stata abbattuta dal forte vento del febbraio del
1918. Per mesi sono rimasti per terra tre pesanti pezzi di granito che formavano la colonna (metri 1,70
di altezza e 0,30 di diametro).
Da noi -si sa- non si provvede facilmente, né tanto meno tempestivamente, a mettere mano là
dove necessita per ripristinare lo stato originario quanto va a male, per cause varie. Perché non si
vuole, non si sa, non si può… Così capita, talvolta, che si provvede con attività di volontariato. È
quello che è avvenuto per la secolare croce giurisdizionale del nostro convento francescano. Antonio
Andreacchio (’e Lìndana), fabbro badolatese non più in giovane età, nel settembre dello scorso anno
decise di intervenire per riparare la Croce e riportarla allo stato originario. Richiesto e ottenuto il
consenso di Padre Eligio Gelmini, attuale proprietario del Convento francescano dei Minori, fondatore
e responsabile della Comunità di “Mondo X” che dal 1987 abita e cura l’edificio non più monastico, ha
cominciato a lavorarci di buona lena da metà gennaio del corrente 2019. Un lavoro non facile, in verità, che ha richiesto l’intervento del fabbro (il suo), del muratore, dello scalpellino… e una spropositata dose
di “olio di gomito”, cioè delle notevoli energie muscolari, per spostare e sollevare i pesanti blocchi di
pietra. Il nostro Andreacchio -per inciso, presidente dell’ARCAT dal 2012- ha superato per circa due
mesi ogni difficoltà, chiedendo, e facilmente ottenendo, la collaborazione del maestro scultore Gianni
Verdiglione per la realizzazione dei due elementi granitici quadrati costituenti il capitello che andava
rifatto. Quando c’è stato bisogno di un camion e di una gru ha chiesto, e ottenuto, l’intervento degli
amici Andrea e Antonio Lentini della ditta “Edil Lentini”. Tutto volontariato. Tutto gratis, compresa una
speciale colla fornita dalla “Edil Palamara” di Guardavalle Marina. Ovviamente, all’occorrenza, anche
il supporto dei ragazzi della Comunità di Mondo X.
Nel pomeriggio del 5 marzo 2019 la Croce giurisdizionale del Convento francescano dei Frati Minori
di Badolato era tornata com’era nel febbraio del 2018. L’amico Andreacchio ci dice con commossa gioia
che la data coincide con quella della nascita di suo nonno Antonio Andreacchio, centodiciotto anni fa.
Una bella storia che abbiamo voluto partecipare ai nostri lettori. E un ringraziamenti ad Andreacchio
e agli altri protagonisti a nome di tutta la Comunità badolatese.


E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it