Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NOTIZIE FLASH
Autore:Mario Ruggero Gallelli     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2023 - Anno: 29 - Numero: 3 - Pagina: 27 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

LA FAMIGLIA TROPEANO TORNA A BADOLATO.

Letture: 120               AUTORE: Guerino Nisticò (Altri articoli dell'autore)        

Un viaggio delle origini per gli eredi degli illustri Antonio Tropeano (medico
umanista), Giuseppe Tropeano (scienziato, accademico e medico sociale)
e Luigi Tropeano (storico sindaco di Badolato e senatore della Repubblica).
Un breve soggiorno per 15 componenti della famiglia, alla scoperta di Badolato e del suo
patrimonio storico-culturale ed umano. Un piccolo viaggio emozionale con visita del centro
storico e dell’antico palazzo Tropeano, nel rione “Jusutèrra”, aperto per l’occasione dai
nuovi proprietari.
A fine Ottobre 2023, la famiglia Tropeano ha fatto ritorno a Badolato con un gruppo di
15 componenti (tanti giovani) grazie ad un breve soggiorno organizzato da uno degli eredi,
l’architetto Ruggero Tropeano (professionista di fama internazionale, da diversi anni trasfe
ritosi a vivere in Svizzera). Una breve vacanza,
originale ed emozionale, con un intenso program
ma di esperienze vissute nell’antico borgo, tra cui
una passeggiata guidata del centro storico ed una
visita interna della storica dimora della famiglia,
ubicata nel rione “jusuterra” (di fronte la Chiesa
di San Nicola) ed aperta per l’occasione dai nuovi
proprietari (fam. Cundò).
Incontriamo Ruggero, Dario e Bruno Tropeano - in vacanza a Badolato con le rispettive mogli e
coi propri figli (quarta e quinta generazione della
famiglia) - presso il bar e ristorante del B&B Stilla
Chiara. L’occasione è per gioire e condividere as
sieme di momenti unici di una passeggiata guidata
tra le viuzze del borgo, partendo proprio dal mo
numento in Piazza Fosso dedicato alla memoria
di un loro illustre avo. Ne approfittiamo per far
loro delle domande, volte anche alla redazione e
pubblicazione di questo articolo per il periodico
“La Radice” che tanto ha scritto e divulgato sugli illustri Antonio Tropeano (medico umani
sta, a cui il popolo di Badolato ha dedicato un monumento), Giuseppe Tropeano (scienziato,
professore di Medicina sociale all’Università di Napoli), e Luigi Tropeano storico Sindaco di
Badolato e Senatore della Repubblica.
Ruggero, Dario e Luigi…perché questo viaggio di “ritorno alle origini” a Badolato?
Come, dove e perché nasce questa vostra esigenza e voglia di visitare tutti assieme e “vive
re”, anche se per pochi giorni, il nostro piccolo borgo? “I nostri nonni Giuseppe e Vincenzo
lasciarono Badolato in giovane età; con una conseguente “dispersione”, geografica e dunque
culturale, delle generazioni successive in luoghi diversi sia in Italia che all’Estero. In una so
cietà contemporanea che fluidifica e dematerializza, abbiamo sentito l’esigenza, su iniziativa
di Ruggero, di tornare a percepire fisicamente, e non solo nella memoria, i luoghi fondanti
della nostra famiglia anche con lo scopo di trasferire ai più giovani i valori alti espressi dai
nostri antenati più illustri.”
Quali le vostre impressioni, emozioni, esperienze? “L’emozione e la meraviglia di sco
prire un mondo badolatese fatto di passione e orgoglio per la propria tradizione e il legame a
un territorio ricco di cultura e attivismo civile in nome dei valori di giustizia ed uguaglianza.
Vogliamo ringraziare tutti cittadini badolatesi che ci hanno stretto la mano e con cui abbiamo
conversato, con un grazie particolare a Pinuccio Steffanelli per la sua accoglienza e a Guerino
Nisticò per la sua appassionata e sapiente guida storica e culturale. Abbiamo assaporato la luce
e la tranquillità di questo prominente borgo e passeggiando all’alba e al tramonto sentivamo
singole voci, cinguettii e il fruscio del vento.”
Tanti giovani nel gruppo di famiglia in visita a Badolato. Quali sono state le loro im
pressioni? “I giovani erano entusiasti, si sono trovati in famiglia nella cantina del ristorante
di Pinuccio accompagnati da canzoni locali, dal vino e dal gusto e i profumi della cucina tra
dizionale. La mattina seguente il bagno al mare sulla spiaggia di Badolato Marina, unica per
il panorama, le sabbie compatte e le piccole onde che baciavano la ghiaietta, raccogliendo i
sassolini piatti e neri. Esperienze ed emozioni uniche per loro.)
Badolato era…(tre aggettivi per descriverla, rispetto ai racconti dei vostri avi). “Badolato
era lontana, ricostruita nella nostra mente con pochi sporadici racconti dei nostri padri, ormai
disabitata e collocata nel passato.”
Badolato è...(tre aggettivi per descriverla, rispetto alla vostra recente esperienza). “Viva e
presente, con i suoi stupendi affacci sul mare su dolci colline, il suo vellutato silenzio, la per
cezione del senso di comunità dei suoi abitanti, la dimensione lenta e consapevole del tempo.”
Durante il vostro soggiorno a Badolato, grazie alla famiglia Cundò, avete potuto visitare
anche il palazzo Tropeano. Com’è stato entrare all’interno della storica dimora di famiglia?
“Trovarsi tra le mura in cui si è svolta la vita dei nostri antenati è emozione ben più intensa
della rappresentazione solo immaginata sulla base dei racconti tramandati dai nostri padri.”
Un breve e piccolo ritorno al passato ed alle radici per Voi. Quali progetti per il futu
ro? “La nostra visita a Badolato ci ha fatto riscoprire il paradiso dei nostri antenati e i nostri
antenati in paradiso!
Sicuramente tornere
mo presto. Vorrem
mo trasmettere ad al
tri cugini e familiari,
che per varie ragioni
non hanno potuto es
sere con noi, la nostra
bellissima esperienza
di questi giorni tra
scorsi a Badolato, per
tornare più numerosi.
Ci piacerebbe lascia
re maggiore traccia
della nostra famiglia
per contribuire al lu
stro del Borgo.”



E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it