Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NOTIZIE FLASH
Autore:Mario Ruggero Gallelli     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2023 - Anno: 29 - Numero: 3 - Pagina: 8 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

“IO LEGGO PERCHÉ”

Letture: 103               AUTORE: Marina Gervasi (Altri articoli dell'autore)        

Quante volte, quando eravamo studenti, abbiamo pronunciato la frase “Ma perché devo leggere I
Promessi Sposi?”, “Che mi serve questa lettura?”. Via via che siamo cresciuti, ci siamo resi
conto che i libri costituiscono un solido legame fra presente e passato.
Tramite la lettura possiamo conoscere usi e costumi degli altri popoli e ci rendiamo conto
di come l’uomo si sia evoluto nel tempo.
Al fine di spronare gli allie
vi a leggere è stato formulato,
presso l’Istituto “Tommaso
Campanella” di Badolato, un
progetto interdisciplinare, “Io
leggo perché”, e per sviluppar
lo sono state varie le iniziative
svolte da tutti gli alunni, nella
seconda settimana di novem
bre.
Quale il fine di questo inte
ressante e istruttivo progetto?
Vari gli obiettivi:
1. spronare gli alunni a
leggere ad alta voce, in
classe, o in altri luoghi,
in presenza di pubblico;
2. fare comprendere che
Disegno degli alunni Ousman Saine e Leandro Saraco (classe 4a A)
leggendo, si arricchisce il patrimonio linguistico e che la lettura offre stimoli infiniti;
3. partecipare alla campagna nazionale dell’AIE, con una maratona di donazioni di libri
alle biblioteche scolastiche.
L’Istituto comprensivo “Tommaso Campanella”, sempre attento alle novità utili per ar
ricchire ed approfondire le conoscenze scolastiche degli allievi, è da otto anni che aderisce a
questa iniziativa.
I giovani lettori, recandosi in Biblioteca, potranno scegliere i testi che qualche persona ha
scelto per loro, nelle librerie gemellate con la scuola.
Molto utile e piacevole è stata, quest’anno, l’iniziativa, ideata da alcuni ragazzi della scuola
secondaria, di creare e divulgare volantini che invitavano le persone a scegliere libri per la
Biblioteca scolastica.
Con entusiasmo e trasporto hanno coinvolto tante persone con il metodo “on the road”:
sono entrati nei negozi, hanno visitato la Delegazione comunale, spronando i presenti a sce
gliere autori letterari dei quali venivano letti passi particolarmente significativi.
Sono stati anche molto bravi i bimbi della scuola primaria che hanno letto brani ai compa
gni della scuola dell’infanzia, riuscendo ad accostare alla lettura l’importante ed attuale tema
della Pace.
A proposito di tale tematica i ragazzi hanno condiviso l’accorato appello ed invito alla
Pace, lanciato e scritto dal Direttore del periodico “La Radice”, professore Vincenzo Squilla
cioti con il quale si sono incontrati in piazza, evidenziando e scambiando le proprie opinioni.
I bambini per pubblicizzare l’iniziativa “Io leggo perché” hanno percorso il paese cantan
do, suonando i tamburi e declamando rime e slogan.
Neanche la lingua inglese è stata dimenticata; infatti ci sono state attività di lettura in lingua
inglese sul testo “The adventures of Keiffa & Po” scritto da Clair Quigg, illustrato da Nicole
Peronace.
Si è svolto anche un incontro con la scrittrice Maria Patrizia Sanzo, autrice del libro “Le
curiose storie di una stellina”.
L’intento del Progetto e delle attività connesse è quello di avvicinare i giovani e le loro
famiglie alla lettura, riscoprendone il piacere.
Ricordiamoci che non c’è una formula magica per leggere, in quanto ognuno di noi si acco
sta ai libri secondo le preferenze. È un’attività che deve attrarre, perché ci consente di vivere
nella immaginazione, di evadere dalla realtà facendoci credere che esiste anche qualcosa di
diverso dal solito.
Ogni nostra lettura deve creare idee che ci stimolano, deve farci provare nuove emozioni e
darci nuove prospettive.
Dobbiamo sottolineare, inoltre, che la lettura è un’attività che ci alimenta, ci fa sentire vivi
e ci connette al mondo.
Marina Gervasi


E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it