Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NOTIZIE FLASH
Autore:Mario Ruggero Gallelli     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2023 - Anno: 29 - Numero: 3 - Pagina: 9 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

UN ALTRO INCONTRO CON ROHLFS

Letture: 93               AUTORE: Mario Ruggero Gallelli (Altri articoli dell'autore)        

Gli anni ’60 del secolo scorso si sono contraddistinti per il cosiddetto boom economico.
Dalle nostre parti, nel bene e nel male, le ventate di novità e di progresso arrivarono con
anni di ritardo rispetto ad altre zone d’Italia, e quando sono arrivate pochi sono stati quelli che
vi hanno potuto accedere, almeno nell’immediato, perché da noi di boom si conoscevano solo
i botti di Capodanno. La televisione, ad esempio, era fruibile in qualche locale pubblico e nelle
sezioni dei partiti politici. Erano i locali dei partiti, appunto, i luoghi che frequentavamo per
seguire, al costo di dieci lire, le trasmissioni pomeridiane: “Rin tin tin, Lassie, ecc., ma anche
i bar, in particolare quello gestito da Nicola Carnovale, ubicato nel Corso Umberto I.
In quel locale, infatti, in attesa che iniziassero le trasmissioni, si poteva trasgredire la regola
del divieto di giocare a carte ai non adulti, grazie alla complicità di Andrea, figlio di Nicola e
nostro caro amico, che in assenza del padre consentiva la trasgressione.
Un pomeriggio del 1968, nel bar Carnovale, appunto, nel fare la consueta visita pomeridia
na insieme agli amici, il mio sguardo si è posato nell’angolo appartato della sala dove uno dei
tavoli riservati ai giocatori di carte era occupato e particolarmente affollato di persone anziane
e con loro un signore, per me anch’esso anziano. Aveva i capelli che andavano ad imbiancar
si, di statura e portata che si allineavano a quella dei Badolatesi che lo affiancavano, con un
linguaggio dal timbro palesemente straniero faceva domande alle persone a lui vicine. Mi in
curiosì il fatto che lo straniero pretendeva che gli interlocutori parlassero in dialetto e di tanto
in tanto si soffermava ad apostrofarli su nomi e modi di dire. Non mi sono protratto a lungo ad
ascoltare ma ricordo che commentammo con i miei amici della stranezza, a nostro avviso, del
modo di condurre il dialogo. Più tardi, molto più tardi, quando in me si è fatto spazio l’interes
se per il nostro dialetto, ho capito che avevo incontrato a Badolato il grande Gerhard Rohlfs,
“Il più calabrese dei figli di Germania”.
Mario Ruggero Gallelli
(Attuale Presidente de “La Radice”)


E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it