Associazione culturale “La Radice”
Registrazione Tribunale di Catanzaro n° 38 del 12.04.1995



Home
Info
Autori
Biografie
Periodici
Cerca
Video
Link
Archivio
Lettere
Estinti
Gestionale
Articolo meno letto:
NOTIZIE FLASH
Autore:Mario Ruggero Gallelli     Data: 30/04/2019  
WebCam su badolato borgo

Inserisci email per essere aggio Inserisci email per essere aggiornato


 LINK Culturali su Badolato:

Storia di Badolato a partire dai 50 anni della parrocchia Santi Angeli custodi di Badolato Marina, i giovani di ieri si raccontano.
www.laradice.it/bibliotecabadolato

Archivio di foto di interesse artistico culturale e storico - chiunque può partecipare inviando foto, descrizione e dati dell'autore
www.laradice.it/archiviofoto

Per ricordare chi ci ha preceduto e fà parte della  nostra storia
www.laradice.it/estinti


ACCETTIAMO:
  • MATERIALE da pubblicare o da conservare;
  • NOTIZIE storiche e d'altro genere;
  • INDIRIZZI di Badolatesi che ancora non ricevono il giornale;
  • FOTOGRAFIE di qualche interesse;
  • SUGGERIMENTI, che terremo presenti;
  • CONTRIBUTI in denaro.

Visite:
Pagine richieste:
Utenti collegati:
dal 01/05/2004

Locations of visitors to this page

Data: 31/12/2023 - Anno: 29 - Numero: 3 - Pagina: 24 - INDIETRO - INDICE - AVANTI

BENEFICI, BONUS E DIRITTI PER IL DISABILE

Letture: 104               AUTORE: Caterina Campagna (Altri articoli dell'autore)        

BENEFICI, BONUS E DIRITTI PER IL DISABILE CON
PERCENTUALE DI INVALIDITÀ PARI O MAGGIORE AL 75%
La legge tutela i portatori di handicap: più è grave l’handicap maggiori saranno le misure
assistenziali, tutte le agevolazioni e i diritti cui avrà accesso, dai contributi previdenziali alle
agevolazioni lavorative.
Se la capacità di lavorare è ridotta di almeno il 75% si ha diritto a svariate agevolazioni in
ambito lavorativo, assistenziale e previdenziale, ma per poterle rivendicare si deve ovviamente
disporre della necessaria certificazione medica della patologia. Il primo atto è la produzione del
la domanda di invalidità civile all’INPS; nella procedura ci si può fare affiancare da un patronato
che garantisce un’assistenza esperta e gratuita. La domanda va corredata di un certificato medico
telematico rilasciato dal proprio medico di base, attestante le varie patologie di cui si risulta affet
ti. La domanda deve essere presentata entro il termine di 60 giorni dalla data indicata sul certifi
cato medico. Il ritardo anche di un solo giorno determinerebbe l’inammissibilità della richiesta.
Per ottenere poi le prestazioni economiche bisognerà consegnare all’INPS il modello AP70
debitamente compilato (solitamente dal patronato).
Con una capacità lavorativa ridotta a meno di un terzo (e quindi con una invalidità del
75%) l’interessato ha diritto all’assegno ordinario di invalidità, a condizione però di possedere
almeno 5 anni di contributi, di cui 3 versati nell’ultimo quinquennio. La misura dell’assegno
varierà in base ai contributi versati durante la propria vita lavorativa e verrà ridotta ove il
proprio reddito sarà maggiore di 4 volte il trattamento minimo. Se non si possiedono i con
tributi minimi richiesti per l’assegno di invalidità, ma si possiede un reddito inferiore ad euro
5.391.00, si ha diritto alla pensione d’invalidità civile, che verrà poi convertita in assegno
sociale al raggiungimento dei 65 anni e 7 mesi di età.
L’assegno ammonta a 313,91 euro per 13 mensilità ed è esente da tasse. Chi riceve la pen
sione di invalidità non può svolgere altra attività lavorativa (come invece avviene con l’asse
gno di invalidità).
Con il riconoscimento di un’invalidità del 75%, si ha inoltre diritto all’esenzione dal ticket
sanitario su molte prestazioni sanitarie (specialistiche e di diagnosi strumentali), nonché il
diritto a un’agevolazione per i medicinali e vengono riconosciuti i benefici della legge 104
del 1992. Quest’ultima prevede: tre giorni al mese di permessi retribuiti, anche frazionabili;
la scelta della sede di lavoro e il diritto a rifiutare un trasferimento, a meno che non sia stret
tamente necessario; esenzione dal pagamento del bollo auto; inapplicabilità del fermo ammi
nistrativo sull’auto anche se non sono state pagate le cartelle esattoriali; diritto di parcheggio
nelle strisce gialle; diritto di parcheggio nelle strisce blu gratuitamente; pass in favore degli
invalidi per l’accesso nelle ZTL (zone a traffico limitato) gratuitamente. Sempre usufruendo
della citata invalidità si ha diritto al collocamento mirato di accesso ai servizi di sostegno e di
collocamento dedicati alle categorie protette, facilitando l’inserimento lavorativo. Per usufru
irne bisogna recarsi presso il centro per l’impiego, presentando, oltre al verbale di invalidità,
la relazione conclusiva rilasciata dalla preposta.
Il lavoratore può inoltre beneficiare delle quote di riserva in azienda per le categorie pro
tette, solamente se la propria invalidità risulti superiore al 60% e se si appartiene a quella ca
tegoria. Se la propria invalidità supera il 33,33%, si ha infine diritto a svariati dispositivi che
possono essere di ausilio nella vita di tutti i giorni
L’avvocato
(Avv. Caterina Campagna)


E-mail:              Webmaster: www.giuseppecaporale.it               Segnalazione errori

Testi e materiale Copyright©
Associazione culturale La Radice
  www.laradice.it

Sviluppo e design Copyright©
Giuseppe Caporale
 www.giuseppecaporale.it

Tecnologie e software Copyright©
SISTEMIC di Giuseppe Caporale
 www.sistemic.it

Advertising e link support
by www.Golink.it

Golink www.Golink.it